Home

Defibrillatore OBLS 300


IL NOSTRO DEFIBRILLATORE SEMIAUTOMATICO ESTERNO OBLS 300: SCOPRI I VANTAGGI

Affidabilità e assistenza
Produciamo in Italia dispositivi medici per l’emergenza dal 1987, concentrando lo studio dei nostri prodotti sugli aspetti qualitativi e di affidabilità, con particolare attenzione a quelle che sono le esigenze dei soccorritori: fornendo una vasta gamma di prodotti per il settore, siamo esperti nel campo dell’emergenza; siamo un team composto da più di 20 persone: potete contare sulla nostra assistenza e preparazione. Venite a trovarci presso la nostra sede di Bolzano!

Studio e qualità
Made in Europe, il defibrillatore semiautomatico OBLS 300 è il risultato di una collaborazione tra noi, specializzati nell’emergenza, e la società Schiller, leader mondiale delle apparecchiature medicali per la diagnostica: lo studio del dispositivo si è concentrato sulle risposte alle necessità dei soccorritori con particolare attenzione alla qualità del prodotto. Siamo certificati ISO9001 e ISO13485: l’intera organizzazione aziendale è coinvolta in un processo di miglioramento continuo, in cui la soddisfazione del cliente è un valore irrinunciabile.  

Autotest periodici
Il dispositivo è configurato per effettuare test periodici a cadenza settimanale (o quotidiana, programmabile su richiesta del cliente), sulla funzionalità del defibrillatore e per avvisare l’operatore di eventuali anomalie riscontrate. L’autodiagnosi si attiva automaticamente all’inserimento di una nuova batteria. L’indicatore luminoso verde lampeggiante visibile sul dispositivo, indica che il defibrillatore funziona correttamente e che quindi il test autodiagnostico interno non ha rilevato anomalie tecniche.

Display e dimensione
La presenza del display consente di valutare in maniera ancora più diretta e istantanea la presenza di eventuali anomalie, oltre che riportare le istruzioni visive per l’intervento di rianimazione e defibrillazione. Il dispositivo ha dimensioni contenute e la profondità ridotta (7 cm) permette un’agile trasportabilità o una facile applicazione a parete, senza impegnare troppo spazio.

Archiviazione dati su scheda SD e software gratuito
Una scheda SD estraibile consente la registrazione dei dati dell’intervento sul paziente. La scheda può memorizzare fino a 2 ore di segnali ECG, 500 eventi e il software di lettura dei dati registrati è fornito gratuitamente (a richiesta). 

Caratteristiche del segnale di scarica

ll segnale bifasico di tipo impulsivo Multipulse Biowave® è brevettato a livello internazionale e consente di essere più efficace nella defibrillazione, adattando ogni impulso all’energia necessaria in base all’impedenza del paziente.   

Ricambi a prezzo contenuto e facili da sostituire
Sostituire gli elettrodi e cambiare la batteria sono operazioni fondamentali per la manutenzione del dispositivo: gli elettrodi per il nostro defibrillatore hanno una durata di 3 anni dalla data di produzione, mentre la batteria ha una durata in vita di 5 anni (o di 180 scariche alla massima potenza); i ricambi hanno un costo contenuto rispetto alla maggior parte degli altri dispositivi in commercio e sono facilmente sostituibili.

Pacchetti personalizzati
Possiamo venire incontro alle vostre esigenze preparando dei pacchetti personalizzati da offrirvi su misura. Scriveteci per maggiori informazioni!



DECRETO BALDUZZI: BASTA PROROGHE, SI PARTE!


Ora anche le società sportive dilettantistiche hanno l’obbligo di verificare la dotazione del defibrillatore nell’impianto in cui svolgono le attività di gara.

Per le società professionistiche, dotazione e impiego dei defibrillatori erano diventati subito obbligatori con l’entrata in vigore del decreto del 24 aprile 2013, mentre per le società dilettantistiche questi obblighi sono stati più volte prorogati da decreti ministeriali sospesi fino alla data del 30 giugno 2017.

Con il decreto del 26 giugno 2017 i ministeri della Salute e dello Sport chiariscono gli obblighi sulla dotazione e sull’impiego dei defibrillatori da parte delle società sportive dilettantistiche, che devono accertare prima dell’inizio di ogni gara, la presenza del defibrillatore nell’impianto sportivo, la sua regolare manutenzione e la presenza di una persona abilitata all’utilizzo del dispositivo: la mancanza delle suddette condizioni determina l’impossibilità di svolgere le attività sportive.

Sono escluse da questi obblighi le attività a ridotto impegno cardiocircolatorio e quelle svolte al di fuori degli impianti sportivi.